martedì 16 gennaio 2018

PUNTI DEBOLI

Credo fermamente che ognuno di noi abbia uno o più punti deboli. Anche lo spaccone più odioso ed arrogante, quello che ostenta indifferenza alle emozioni altrui, abbia un punto segreto dove basti appoggiare un dito.... per far crollare immediatamente tutta quella fasulla struttura.
Quella che sembra una considerazione banale va letta in una chiave diversa, applicandola nel contesto del mondo attuale, in cui ogni minima debolezza rischia di farti scivolare al livello più basso della catena alimentare, con tutti quanti pronti a sbranarti invece che soccorrerti o ascoltarti.
Se vi trovate in uno stato mentale di debolezza, provate a ridurre l' importanza della situazione e vi accorgerete che vi sentirete subito meglio, cominciando a mandare affanculo chi se lo merita.




sabato 13 gennaio 2018

GODETEVI LA VITA!

Eh sì, le feste natalizie sono appena trascorse in letizia ed orsù ce ne andiamo giulivi verso il periodo del Carnevale (meglio quello di Viareggio, datemi retta).
Certo, un pizzico di nostalgia per le palline di Natale appese all' alberello; per i personaggi del presepe che mestamente se ne tornano nelle loro scatole in attesa del prossimo avvento; per i regali riciclati per la quarta volta e rifilati come se fossero stati a lungo inseguiti e faticosamente trovati all' ultimo minuto.
Pazienza per le tonnellate di panettone e pandoro che vi siete mangiati senza ritegno e che poi, in preda ad un tardivo rimorso di coscienza, avete iniziato a rimpiangere di avere ingoiato, pensando alle sospensioni della vostra automobile che cominciano a scricchiolare pericolosamente e minacciano di fare saltare la revisione della vettura a causa dei chiletti (o quintali) che avete messo su.
Quindi, invece di stare a perdere tempo a bombarvi in palestra oppure a strusciare lascivamente  i culi davanti agli istruttori di fitness ipodotati, Vi suggerisco di fare come il mio amico Mario Fanelli ©
 e rimettervi in forma in maniera assolutamente naturale e senza ingurgitare schifezze di alcun tipo.
Se volete saperne di più, contattatemi senza indugio (come il segugio) via mail (rossiraimondo1976@libero.it) o al nr. cellulare 347.8601337










venerdì 12 gennaio 2018

LA MERAVIGLIOSA STORIA DI MARIO

Fino a qualche tempo fa, ero profondamente scettico di fronte a tutte quelle pubblicità che riguardano presunti prodotti miracolosi che promettono di perdere peso, senza fare troppi sacrifici.
Gira e rigira, pensi sempre che si tratti di qualcosa di esagerato o non affidabile, che in fin dei conti faccia poco o niente per far scendere l' ago della bilancia.
Poi, invece, ho conosciuto Mario Fanelli, cugino della madre della mia compagna Titty, ed ho scoperto una persona meravigliosa, che mi ha raccontato la sua straordinaria storia, fatta di ferrea volontà e determinazione.
Con una alimentazione sana e senza sacrifici, facendo più attenzione ai cibi sani e nutrienti da mettere a tavola, è riuscito a liberarsi di tutti quei fastidiosi chili che lo opprimevano ed appesantivano la sua silouette.






mercoledì 6 dicembre 2017

UNA GIORNATA DI GLORIA

Ringrazio con piacere la giornalista Gloria Fendoni del quotidiano "Il Giornale di Lecco", che mi ha recentemente intervistato e mi ha regalato la gioia del titolo in prima pagina, del titolo nella locandina e di un articolo di quasi mezza pagina all' interno.

Sul portale web del "Giornale di Lecco" potete trovare il video:

Intervista a Raimondo Rossi


Qua potete vedere un stralcio della videointervista:

























lunedì 4 dicembre 2017

QUESTA E' SPARTAAAAAAAAA....!

Anche oggi è tempo di mostrare qui il frutto delle mie fatiche tra pennelli, lime e colori...