lunedì 14 novembre 2016

CARATTERI, OMOLOGAZIONI E ALTRE CONSIDERAZIONI

Ognuno di noi ha un carattere diverso da qualsiasi altro essere vivente su questo pianeta (o magari pure allargando la cerchia a immaginari universi paralleli di cui non vi so dire), e mi sembra che questo costituisca la prima fondamentale libertà che ci viene concessa da Madrenatura - magari per indennizzarci un pochino di quella odiosa legge di gravità che ci impedisce di svolazzare per aria raggiungendo altezze da sogno - e ci renda "umani" nel vero senso della parola. 
Dai caratteri più accomodanti e gentili fino a quelli più odiosi e misantropi, passando attraverso una infinita varietà di sfumature che si allarga giorno dopo giorno, mano mano che conosci persone sempre nuove, vivendo la tua vita.
Ecco, quello che conta veramente, a parer mio, è semplicemente il fatto di realizzare che non dobbiamo omologarci per forza ad altre persone - che non significa "non venire incontro" - ma semplicemente evitare di appiattirsi completamente sopra le caratteristiche di un' altra persona: in questa maniera è fin troppo evidente che si rischia di snaturarsi e perdere la propria identità, rischiando di divenire solamente una brutta copia di un estraneo.

Nessun commento:

Posta un commento