domenica 21 aprile 2013

TEMPO DI PULIZIE

Se io dovessi fare appello al mio senso di responsabilità, sicuramente andrei a prendere un bel forcone ed andrei a spiegare a Roma - a quei cani che occupano indegnamente le aule parlamentari - il senso del  ripetersi ciclico della storia, ed in particolare di quel simpatico fenomeno sociale e culturale denominato "rivoluzione". Andrei volentieri a far valere le mie ragioni spiegando a quegli animali che, sebbene la Costituzione italiana (che loro usano abitualmente per pulirsi il culo) garantisca loro di essere liberi da vincoli di mandato (cosa gravissima, questo è il punto critico!), ciò non implica che essi siano comunque legittimati a farsi i cazzi propri. Eh no, cari pezzi di merda.... Non ci siamo proprio. Dove sta il concetto di rappresentatività quando un tizio viene eletto - teoricamente per farsi carico delle ragioni dei cittadini ai quali richiede per l' appunto il voto -  e questi poi infinocchia alla grande il proprio elettorato alleandosi con il "nemico" di cinque minuti addietro?
Salvando con il beneficio del dubbio il Movimento 5 stelle di Grillo (che ancora ha bisogno di tempo affinchè si possa esprimere un giudizio oggettivo su di loro) e che pertanto lascerò in "quarantena" in attesa di capirne di più strada facendo, nel frattempo continuo a maledire tutti gli altri politici schifosi, disonesti e servili (nei confronti dei propri capi), voltagabbanna (taluni nei confronti dei propri capi pur di fare carriera), arrivisti e menefreghisti, superbi e disonesti che imputridiscono la scena politica italiana da troppo, troppo tempo.
Io ho voglia del sangue dei traditori, di tutti coloro che hanno tradito il popolo italiano e del quale hanno svenduto la sovranità a banche e speculatori finanziari. Ho persone veramente la pazienza e, sinceramente, spero che finalmente anche i miei connazionali abbiano raggiunto il punto critico. E' tempo di ripulire il nostro paese dai troppi escrementi viventi  e parassiti sociali che infestano il nostro paese.

Nessun commento:

Posta un commento