giovedì 6 dicembre 2012

RAPPORTO DI GUERRA...

E' tristemente folle ed assurdo constatare come sia distrutto il mondo intorno a me, a tutti noi. Siamo quasi nel 2013 (andando fieramente nel culo a superstizioni alimentate da appetiti commerciali e politiche di marketing eternamente fameliche) e ci ritroviamo immersi in un pianeta che, se dal punto di vista geografico-fisico-scientifico è coperto per i 2/3 della propria dimensione dalle acque oceaniche, in un piano metaforico (ma anche pratico) è interamente immerso nella cacca. Dicevamo che andiamo inevitabilmente verso l' anno nuovo e niente lascia presagire anche un minimo barlume di ottimismo, vittime come siamo dei killer che appartengono al mondo putrido della finanza e della corruzione. 
Studenti senza scuola - intesa come sia come edificio, sia come diritto alla conoscenza - e malati senza ospedali, similarmente privati di strutture ospedaliere degne di tale nome e di ogni minimo diritto umano alla salute (in ossequio alla Costituzione, con la quale i politici corrotti di cui sopra si sono dedicati alla pulizia ed all' igiene personale dopo avere defecato impudentemente sulle teste dei cittadini).
Lavoratori ridotti a servi della gleba o, peggio ancora, a schiavi incatenati che sono costretti a lavorare senza che sia loro consentito un tozzo di pane; pensionati rapinati dei propri sudati e meritati, strameritatissimi risparmi che andranno ad alimentare le bocche indegne e senza pudore di bestie che siedono sulle poltrone di un parlamento (scusate la parola"parlamento", mi è scappata) che ha la stessa legittimità di rappresentare i cittadini italiani quanta ne possa avere un qualunque canile municipale.
Ma, nel caso in cui fossero veramente i cani - quelli veri ed amici dell' uomo per antonomasia - potremmo star sicuri che il nostro futuro potrebbe essere molto migliore. Bau!

Nessun commento:

Posta un commento