martedì 18 dicembre 2012

QUANDO LE DONNE SI CONFONDONO (PURTROPPO)

Dedico questa lettera aperta ad una amica dalla testa dura, tanto intelligente e coraggiosa nelle proprie importanti battaglie ideologiche in ambito politico, sociale e sindacale quanto vulnerabile ed incapace (di intendere e di volere) nelle proprie scelte sentimentali. Lei, D. , è amica da anni di mia moglie e considera questa - ricambiata - alla stregua di una sorella alla quale si appoggia nei momenti di difficoltà dell' anima e del cuore; di rimbalzo, il sottoscritto, apprende quanto succede durante i momenti di perplessità della mia seconda metà del cielo. E apprendo cose mi appaiono sinceramente assurde, prive di una seppur minima logica: queste mi fanno a loro volta chiedere a me stesso:

1 - Come si può amare una persona che ti picchia (nelle varie gradazioni che vanno dal semplice schiaffone per finire al pestaggio a sangue, se non alla morte)?

2 - Perchè molte donne (ragazze/ adulte/ anziane) tollerano chi impone loro una restrizione della propria libertà personale che spesso diviene assoluta prigionìa, sia morale che fisica?

3 - Collegandosi alla precedente domanda, perchè si bevono l' odiosissima bugìa GELOSIA = AMORE senza capire che questa è una ipocrita ed odiosissima scusa per giustificare le altrui invasioni di campo nella propria sfera personale?

4 - Dando per scontato che in amore non c' è una logica strettamente correlata e conforme ai canali della ragione comune, qualcuna mi riesce a spiegare la vostra naturale propensione a prediligere le teste di cazzo più inaffidabili, odiose, ciniche e menefreghiste? 

5 - E perchè, qualora abbiate abbastanza cervello da sfuggire (meglio tardi che mai) da uno dei tanti aguzzini - che pretende di tenere la sua farfalla più bella rinchiusa capricciosamente dentro un bicchiere di vetro - in giro per il mondo, la maggior parte delle volte vi andate ad infognare con loschi individui paradossalmente ancora peggiori dei precedenti?

Tutto ciò mi fa sinceramente dubitare di una vecchia ed antica convinzione in base alla quale le donne sono  sempre più intelligenti degli uomini, se non altro quando intervengono delle variabili impazzite come quelle sentimentali, imprevedibili per definizione.
Capisco bene la vocazione dell' infermiera alla cura del malato, ma dovete prendere atto di una grande, inevitabile verità: il lupo perde il pelo, ma non il vizio...
Mi fa arrabbiare tantissimo il fatto che, proprio pochi giorni fa, quando si è parlato a lungo (ma sempre troppo poco, in senso assoluto) delle donne vittime di violenza - tra le pareti domestiche e non - con ampi dibattiti in tv e qualche effimero spot pubblicitario, paradossalmente poi queste non capiscano alcune basilari cose che potrebbero permettere loro una vita decisamente più serena: basterebbe fare attenzione a pochi, evidentissimi segnali nei comportamenti altrui per scoprire facilmente dove sono realmente i pericoli. Quando cominciano ad essere prepotenti con voi, non significa che lo facciano perchè vi amano (perchè amare è anche rispettare il partner), ma solo perchè sono stronzi ed egoisti. Pertanto ricordatevi che non avete alternative concrete a quella di mandarli direttamente affanculo. Senza se e senza ma.

Nessun commento:

Posta un commento